Stufe elettriche a basso consumo: un'utopia? Ecco le migliori

"Le stufe elettriche a basso consumo sono una valida alternativa al riscaldamento tradizionale di una casa per risparmiare energia"

0
Elettrodomestici
05/10/2017
Stufe elettriche a basso consumo: un'utopia? Ecco le migliori

L’autunno è alle porte e, come da rituale, si inizia a pensare al riscaldamento.

Se sei tra i fortunati che hanno un impianto nuovo di zecca che riscalda tutta casa, buon per te! Va però detto che per svariati motivi non tutti possono permettersi un impianto di riscaldamento. In questo caso le soluzioni sono diverse.

Tra le più quotate abbiamo le stufette a gas, che però hanno l’enorme difetto di essere ingombranti e di rendere l’aria molto secca. In più, nonostante i diversi sistemi di sicurezza, non ci si sente sempre sicuri ad avere una bombola piena di gas a casa.

Ma c’è un valida alternativa? Direi proprio di si: le stufe elettriche a basso consumo!

Lo so, starai già pensando ai consumi, alle cifre esorbitanti che potresti vedere in bolletta. Quello di cui vogliamo parlarti in questo articolo ha però uno scopo ben preciso. Per un motivo o per un altro, potresti ritrovarti costretto a scegliere una stufa elettrica. Vogliamo mostrarti quali sono le migliori in commercio, non solo per riscaldare la tua casa, ma sopratutto per farti risparmiare. Sei pronto? Iniziamo!


 

stufe elettriche a basso consumo: Argoclima Drum
Stufe elettriche a basso consumo: Argoclima Drum

Stufe elettriche alogene: le migliori in fatto di consumi

I modelli principali di stufe elettriche a basso consumo sono: stufa elettrica a resistenza, alogena, al quarzo e ad infrarossi. Le stufe elettriche alogene funzionano proprio grazie a delle lampade che, grazie al passaggio di corrente, producono calore.
Le stufe elettriche alogene sono una soluzione sempre più economica, non solo per i costi d’acquisto, ma anche perché le lampade che montano sono a risparmio energetico. Inoltre le stufe alogene possono avere lampade che puoi accendere tutte insieme o a due a due.
Qual è il consumo medio delle stufe alogene? Immaginiamo che quello che vuoi sono i numeri! Eccoli qua: una stufa alogena consuma circa 18 cent all'ora, cifra destinata a delle variazioni anche secondo il contratto che si è sottoscritto con la società energetica.
Tra le migliori stufe alogene abbiamo l’Argoclima Drum  che ha sia la modalità eco, sia la modalità comfort. La base oscillante permette alla stufa di girare, così che il raggio d'azione sia maggiore. Altro punto a favore è il design, ben curato, perfetto per un ambiente moderno.


 

Stufe elettriche a basso consumo: Plein Air R-1200
Stufe elettriche a basso consumo: Plein Air R-1200

Stufe elettriche al quarzo: consumi un po’ più elevati, ma comunque contenuti

Molto simili alle stufe alogene, le stufe al quarzo permettono anch'esse di riscaldare senza spendere troppo. La differenza? Quasi nulla, visto che, l’aspetto è praticamente uguale a quello delle alogene con l’unica differenza che, in questo caso, le lampade sono al quarzo. I consumi sono leggermente superiori ad una stufa alogena, e vanno dagli 800 ai 1000 watt. Anche in questo caso i modello sono dotati di base oscillante e possibilità di regolare la potenza.

Le stufe alogene sono particolarmente indicate per le stanze dei più piccoli: infatti, quasi tutti i modelli sono dotati di un sistema di sicurezza che spegne automaticamente le lampade se la stufa dovesse essere fatta cadere. Inoltre, la griglia di protezione rimane fredda, evitando che i bimbi, attirati dalla luce, possano bruciarsi toccandola.

Uno dei migliori modelli di stufe al quarzo è la Plein Air R-1200, una stufa al quarzo da parete inclinabile che grazie alle sue caratteristiche è perfetta per ambienti come il bagno.


 

Stufe elettriche a basso consumo: Trotec IR 1500
Stufe elettriche a basso consumo: Trotec IR 1500 

Stufe elettriche a basso consumo ad infrarossi: effetto immediato

Questa particolare tipologia di stufa sfrutta, come fa il sole, i raggi infrarossi per riscaldare. Essendo i raggi infrarossi delle radiazioni “luminose” invisibili, non scaldano direttamente l’aria, ma le superfici che entrano in contatto con esse. Questo comporta una minor dispersione di energia e, quindi, un riscaldamento a basso consumo.

Le stufe ad infrarossi sono quelle che, più di tutti i modelli elencati fino ad ora, non seccano l’aria.

Tra i migliori modelli di stufa elettrica ad infrarossi abbiamo la Trotec IR 1500 S. Anche in questo caso si tratta di una stufa elettrica da muro, che ti permette di regolare l’inclinazione e la potenza.

 

Stufe elettriche a basso consumo
Stufe elettriche a basso consumo

Tutti i vantaggi delle stufe elettriche a basso consumo

Se hai già visto uno dei modelli che abbiamo citato, non ti sarà difficile capire quali sono i vantaggi che offrono le stufe elettriche a basso consumo.
Se si considera il prezzo molto basso, la praticità di spostarle ovunque si voglia, la possibilità di regolare il timer a piacimento, ci si rende subito conto che riscaldare la casa senza consumare troppo è possibile!
Vuoi vedere più modelli e confrontare i prezzi? Allora visita il sito stufe-elettriche.com .

 

 

Vota questo articolo
0 Commenti
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su