Scegliere una macchina da caffè trivalente in base alle caratteristiche, al prezzo e al consumo energetico

"Le macchine da caffè trivalente permettono l’utilizzo di capsule, di cialde e di caffè macinato. Ecco una guida delle migliori in base alle caratteristiche, al prezzo e al consumo energetico"

0
Elettrodomestici
05/01/2018
Scegliere una macchina da caffè trivalente in base alle caratteristiche, al prezzo e al consumo energetico

Per gli estimatori del caffè, la scelta di una macchina da caffè espresso per la propria casa, può risultare molto difficile in quanto, in commercio, si può trovare una vastissima gamma di prodotti proposti dalle aziende produttrici con caratteristiche e specifiche diverse in base all'uso.

 

In questa guida cercheremo di fare un po' di chiarezza in modo da trovare la macchina del caffè espresso più adatta alle esigenze anche in base alle caratteristiche, tipologie e prezzo, e di dare un po' di consigli su quanto possono incidere economicamente sul nostro portafoglio in merito ai consumi energetici.

Innanzitutto è bene dividere la famiglia delle macchine per caffè espresso in quattro grandi sottofamiglie:

  1. funzionamento con caffè macinato o cialde,

  2. funzionamento con capsule,

  3. funzionamento trivalente (caffè macinato, cialde e capsule) (link)

  4. funzionamento con caffè in chicchi (superautomatiche)

 

In questo articolo parleremo delle macchine da caffè espresso con funzionamento a Trivalente (caffè macinato, cialde e capsule).


 

Macchine da caffè trivalenti
Macchine da caffè trivalenti

Macchine da caffè espresso con funzionamento trivalente (caffè macinato, cialde e capsule)

La parola stessa lo dice: questo tipo di macchine da caffè permettono l’utilizzo di capsule, di cialde e di caffè macinato. Sono molto utili ed estremamente versatili in qunato perché garantiscono la massima flessibilità nella preparazione del caffè.

Ecco alcuni modelli:

 

Mokona Espresso, Bialetti
Mokona Espresso, Bialetti

Mokona Espresso, Bialetti

Dal classico design dell’indiscutibile marchio di moka italiana, permette di preparare caffè espresso in base alle proprie esigenze. Questa macchina infatti, essendo trivalente, consente di utilizzare caffè macinato, cialde e capsule. Versatile e intelligente, grazie alla lancia vapore professionale, Mokona permette anche di montare il latte per il cappuccino. Il serbatoio dell'acqua può essere rimosso completamente.

La scocca in plastica, e le guarnizioni sono soggette a usurarsi molto rapidamente.

Caffè macinato: SI – Caffè in grani: NO - Cialde: SI - Capsule: SI - Montalatte: SI – Prezzo: 85-120 euro

 

Tazzissima Trio, Bialetti
Tazzissima Trio, Bialetti

Tazzissima Trio, Bialetti

Tazzissima, dal design intrigante e da un ingombro inferiore del 49% rispetto a tazzona trio è disponibile in tre colori.

La caratteristica principale è quella di essere un prodotto trivalente (cioè che può utilizzare caffè macinato, cialde e capsule Bialetti), lasciando la massima libertà di scelta nella produzione del caffè.

Versatile e intelligente, grazie alla lancia vapore professionale, Tazzissima permette di montare il latte.

È dotata inoltre dell’innovativo sistema a cassettino, che elimina l’ingombro del braccetto per una nuova modalità di interazione con la macchina e un caricamento del caffè ancora più pratico e veloce.

Caffè macinato: SI – Caffè in grani: NO - Cialde: SI - Capsule: SI - Montalatte: SI – Prezzo: 120-140 euro


 

 

Etichetta energetica
Etichetta energetica

La macchina del caffè deve restare sempre accesa? Quanto incide sui consumi?

Questa è una domanda che tanti di coloro che utilizzano le macchine da caffè a casa propria si pongono: la risposta però dipende dalla quantità di caffè che si consuma in un giorno. Se si bevono infatti più di tre caffè al giorno, si consiglia di tenerla accesa in modo da mantenere la temperatura avendo così a disposizione sempre acqua bollente. Logicamente tenerla accesa richiederà un consumo maggiore di corrente.

Se si dovessero consumare meno di 3 caffè al giorno è consigliabile spegnere la macchina e di accenderla all'evenienza, considerando però che a macchina fredda il primo caffè potrebbe non essere caldo. È utile quindi aspettare un po' di più per la sua preparazione.

È pur vero che recenti studi hanno dimostrato che la maggior parte dei consumi della macchine da caffè sono generati dalla modalità stand-by in cui le macchine vengono lasciate per essere mantenute calde e quindi sempre pronte all'uso. Spegnendo infatti la macchina e avendo la pazienza di aspettare che si riscaldi per qualche minuto, si può risparmiare un'enorme quantità di energia. Naturalmente tanto dipende dal modello e dal consumo che lo stesso ha.

Ogni macchina da caffè è provvista infatti di etichetta energetica. La lettera A, indica che la macchina è a basso consumo. Tutte le macchine contrassegnate dalla lettera D alla G sono sconsigliate in quanto hanno un consumo elevato.

Esistono poi alcune macchine da caffè dotate di termoblocco che consente l’abbassamento della temperatura. Mediante il menu e le istruzioni per l’uso si può controllare se questa funzione è attiva o meno. Nel caso in cui non lo fosse, è consigliato spegnere sempre la macchina.

Si consiglia infine prima dell'acquisto di controllare l'etichetta sulla confezione in modo da trovare un buon compromesso tra qualità del caffè e l'effettivo risparmio economico derivato dal consumo.

Vota questo articolo
0 Commenti
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su