Scegliere una macchina da caffè macinato o cialde in base alle caratteristiche, al prezzo e al consumo energetico

"Questo articolo ti aiuterà a scegliere la tua macchina da caffè macinato o cialde in base alle tipologie presenti sul mercato e al prezzo. Inoltre ti darà qualche consiglio su come risparmiare energia elettrica in base all'uso che ne vorrai fare"

0
Elettrodomestici
17/11/2015
Scegliere una macchina da caffè macinato o cialde in base alle caratteristiche, al prezzo e al consumo energetico

Per gli estimatori del caffè, la scelta di una macchina da caffè espresso per la propria casa, può risultare molto difficile in quanto, in commercio, si può trovare una vastissima gamma di prodotti proposti dalle aziende produttrici con caratteristiche e specifiche diverse in base all'uso.
In questa guida cercheremo di fare un po' di chiarezza in modo da trovare la macchina del caffè espresso più adatta alle esigenze anche in base alle caratteristiche, tipologie e prezzo, e di dare un po' di consigli su quanto possono incidere economicamente sul nostro portafoglio in merito ai consumi energetici.
Innanzitutto è bene dividere la famiglia delle macchine per caffè espresso in quattro grandi sottofamiglie:

  • 1. funzionamento con caffè macinato o cialde
  • 2. funzionamento con capsule
  • 3. funzionamento trivalente (caffè macinato, cialde e capsule)
  • 4. funzionamento con caffè in chicchi (superautomatiche)

In questo articolo parleremo delle macchine da caffè espresso con funzionamento a caffè macinato o cialde.

 

Macchine da caffè espresso con funzionamento con caffè macinato o cialde

Questa tipologia di macchine per caffè espresso varia nel prezzo quanto nella qualità. Si possono trovare in commercio infatti macchine più economiche (dai 40 euro in su), fino a prezzi più alti (oltre i 200 euro). Logicamente il prezzo dell'apparecchio è dato quasi esclusivamente dalla qualità dei materiali, oltre che dalle caratteristiche. 
Le macchine che funzionano con il caffè macinato in polvere possono inoltre, in base al modello, essere attrezzate per funzionare anche con le cialde tramite un apposito adattatore da inserire nel manicotto ove va caricato il caffè. È bene sottolineare che le cialde da caffè di solito sono confezionate con un materiale composto da cellulosa (simile alle bustine del tè) e sono universali potendo essere utilizzate su ogni tipologia di macchina.
Ecco alcuni modelli che si possono trovare il commercio.

 

Macchina da caffè a cialde o macinato: Cafè Retrò, Ariete
Macchina da caffè a cialde o macinato: Cafè Retrò, Ariete

Cafè Retrò, Ariete

Dal design vintage, questa macchina da caffè non è compatta, ma risulta comoda da usare. Il serbatoio dell’acqua, comodo da caricare, è trasparente per valutare il livello residuo e abbastanza capiente per soddisfare l'uso intensivo per due giorni. In questa macchinetta, grazie al portafiltro bivalente può essere utilizzato sia caffè macinato, sia le cialde.
Caffè macinato: SI - Caffè in grani: NO - Cialde: SI - Capsule: NO - Montalatte: SI Prezzo: 65-110 euro.


 

Macchina da caffè a cialde o macinato: Alicia Plus, De'Longhi
Macchina da caffè a cialde o macinato: Alicia Plus, De'Longhi

Alicia Plus, De'Longhi

Questa macchinetta elettrica è adatta par gli caffè moka. Programmabile tramite un timer, permette di regolare l’intensità dell'aroma. Ha inoltre una funzione che le permette di mantenere una temperatura costante anche quando il caffè è già uscito. Questa macchina da caffè è dotata inoltre di filtro anti-impurità che può essere utile per la preparazione di una bevanda a base di orzo. 
Caffè macinato: SI - Caffè in grani: NO - Cialde: NO - Capsule: NO - Montalatte: NO Prezzo: 50-70 euro (modello da 4 tazze).


 

Macchina da caffè a cialde o macinato: Dedica EC 680, De' Longhi
Macchina da caffè a cialde o macinato: Dedica EC 680, De' Longhi 

Dedica EC 680, De'Longhi 

Questa macchina, dal design estremamente compatto e realizzata interamente in acciaio, è adatta per coloro che si ritrovano pochissimo spazio in cucina (è larga soli cm 14,9). Grazie al dispositivo “crema”, produce degli espressi  davvero gustosi. È possibile programmare varie funzioni (es. caffè lungo). 
Può essere utilizzata sia con caffè in polvere (1-2 tazze al massimo), che con cialde ESE.
La caldaia ha una pressione di 15 bar, e il serbatoio dell'acqua (facilmente estraibile) ha una capacità di 1 litro. 
È fornita di sistema di decalcificazione che segnala la consigliata pulizia per garantire un'ottima resa.
È dotata infine del sistema stand-by che disattiva la macchina dopo pochi minuti dall'utilizzo limitando i consumi energetici.
Caffè macinato: SI - Caffè in grani: NO - Cialde: SI - Capsule: NO - Montalatte: SI – Prezzo: 160-220 euro.


 

Macchina da caffè a cialde o macinato: Carezza, Gaggia
Macchina da caffè a cialde o macinato: Carezza, Gaggia

Carezza, Gaggia

Questo modello Gaggia dal design lineare un po' retrò è ottima per la preparazione di un buon caffè sia in polvere che in cialde ESE.
Ha un corpo in acciaio inossidabile, dotato di portafiltro a doppio rivestimento. 
Tra le caratteristiche tecniche ricordiamo la funzione risparmio energetico che fa si che la macchina si spenga automaticamente dopo 9 minuti di utilizzo, oltre che il sistema di decalcificazione che avvisa in automatico quando la macchina ha bisogno della pulizia. 
Lo schiuma-latte professionale (o pannarello) è funzionale e professionale: si può decidere con un solo tasto se utilizzare la funzione cappuccino o tè e infusi. 
È dotata di termometro di controllo della temperatura in caldaia oltre che di uno scalda tazzine, peccato però che la funzione di spegnimento automatico lo renda praticamente inutile.
Caffè macinato: SI - Caffè in grani: NO - Cialde: SI - Capsule: NO - Montalatte: SI Prezzo: 150-230 euro .


 

Macchina da caffè a cialde o macinato: Poemia, Saeco
Macchina da caffè a cialde o macinato: Poemia, Saeco

Poemia, Saeco

Questa macchina espresso manuale Saeco, offre agli estimatori tutto quello di cui hanno bisogno per un espresso perfetto ogni giorno. Il filtro “crema” pressurizzato brevettato, assicura una crema sempre densa. Con questa macchina per il caffè si può scegliere di usare sia caffè macinato che pratiche cialde (Easy Serving Espresso)
La pressione della pompa è di 15 bar facendo si che il caffè macinato sprigioni tutto il suo aroma.
La piastra scaldatazze permette di riporre tazzine e bicchieri sulla macchina espresso oltre che di preriscaldarle, consentendo all'aroma di sprigionarsi più intensamente e rendendo la crema ancora più densa.
È dotata di cappuccinatore classico, (pannarello) che deve essere immerso nel latte per preparare un cappuccino o tè.
Caffè macinato: SI - Caffè in grani: NO - Cialde: SI - Capsule: NO - Montalatte: SI - Prezzo: 80-130 euro.


 

Macchina da caffè in capsule: etichetta energetica
Macchina da caffè in capsule: etichetta energetica

La macchina del caffè deve restare sempre accesa? Quanto incide sui consumi?

Questa è una domanda che tanti di coloro che utilizzano le macchine da caffè a casa propria si pongono: la risposta però dipende dalla quantità di caffè che si consuma in un giorno. Se si bevono infatti più di tre caffè al giorno, si consiglia di tenerla accesa in modo da mantenere la temperatura avendo così a disposizione sempre acqua bollente. Logicamente tenerla accesa richiederà un consumo maggiore di corrente.
Se si dovessero consumare meno di 3 caffè al giorno è consigliabile spegnere la macchina e di accenderla all'evenienza, considerando però che a macchina fredda il primo caffè potrebbe non essere caldo. È utile quindi aspettare un po' di più per la sua preparazione.
È pur vero che recenti studi hanno dimostrato che la maggior parte dei consumi della macchine da caffè sono generati dalla modalità stand-by in cui le macchine vengono lasciate per essere mantenute calde e quindi sempre pronte all'uso. Spegnendo infatti la macchina e avendo la pazienza di aspettare che si riscaldi per qualche minuto, si può risparmiare un'enorme quantità di energia. Naturalmente tanto dipende dal modello e dal consumo che lo stesso ha.
Ogni macchina da caffè è provvista infatti di etichetta energetica. La lettera A, indica che la macchina è a basso consumo. Tutte le macchine contrassegnate dalla lettera D alla G sono sconsigliate in quanto hanno un consumo elevato. 
Esistono poi alcune macchine da caffè dotate di termoblocco che consente l’abbassamento della temperatura. Mediante il menu e le istruzioni per l’uso si può controllare se questa funzione è attiva o meno. Nel caso in cui non lo fosse, è consigliato spegnere sempre la macchina
Si consiglia infine prima dell'acquisto di controllare l'etichetta sulla confezione in modo da trovare un buon compromesso tra qualità del caffè e l'effettivo risparmio economico derivato dal consumo. 

Vota questo articolo
0 Commenti
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su