Quale saldatrice scegliere? Differenze e tipologie

"Lavori in casa e fai da te? Ecco una pratica guida che ti aiuterà a capire quale saldatrice scegliere tra le diverse tipologie"

0
Casa e fai da te
15/09/2017
Quale saldatrice scegliere? Differenze e tipologie

Se sei un amante del fai da te, non puoi certo non avere una saldatrice tra la tua attrezzatura. Eh si, ma quale saldatrice scegliere?
In effetti saldatrice è un termine un po’ generico e ce ne accorgiamo quando mettiamo una accanto all'altra una saldatrice TIG con una a stagno. Se non conosci bene le differenze tra le varie tipologie di saldatrici, ti trovi nel posto giusto. In questo articolo farò chiarezza sulle tipologie e su quali sono i lavori che è possibile realizzare con un modello piuttosto che con un altro. Sei pronto? Iniziamo subito!

 

Quale saldatrice scegliere: saldatrice a stagno
Quale saldatrice scegliere: saldatrice a stagno

Saldatrice a stagno: ottima per i lavori di elettronica

La saldatrice che più o meno tutti abbiamo utilizzato è sicuramente quella a stagno. Come lascia intendere il nome, la saldatrice a stagno utilizza proprio lo stagno come materiale d’apporto. Lo stagno è un materiale molto duttile e, proprio per le sue caratteristiche, è ottimo per fare piccole riparazioni con i cavi elettrici. Usarla è davvero facilissimo: basta avvicinare la punta incandescente allo stagno, per sciogliere la quantità necessaria per fare la nostra riparazione.

Nonostante sia un attrezzo di facile utilizzo, anche in questo caso, fare pratica aiuta per ottenere delle saldature il più precise possibili. La saldatrice a stagno è molto economica e, data la sua utilità, consiglio di averla sempre nella cassetta degli attrezzi.
Se invece sei un appassionato dei lavori in ferro, dobbiamo indirizzare la nostra attenzione a delle saldatrici molto diverse da quella a stagno, vediamo quale saldatrice scegliere!


 

Quale saldatrice scegliere: saldatrice per i lavori in ferro - MMA
Quale saldatrice scegliere: saldatrice per i lavori in ferro - MMA

Le saldatrici per i lavori in ferro: le MMA

Il ferro ha bisogno di temperature molto elevate per fondere e poter essere lavorato, quindi quello di cui abbiamo bisogno è più calore, calore che riescono a darci saldatrici come quelle ad elettrodo.
Le saldatrici ad elettrodo (o MMA) si avvalgono di un elettrodo, appunto, che funge da conduttore. L’elettrodo è rivestito da un materiale che, sciogliendosi, diventerà il materiale d’apporto per eseguire la saldatura. Gli elettrodi possono essere rivestiti con diversi tipi di materiale, ognuno più adatto ad un determinato lavoro piuttosto che ad un altro. Gli elettrodi più utilizzati sono quelli rutilici, che permettono di saldare acciaio comuni o acciai inossidabili. Per saldature sottoposto a sollecitazioni intense, si utilizzano gli elettrodi basici, non per niente vengono utilizzati nei cantieri navali, ad esempio.


 

Quale saldatrice scegliere: saldatrice a filo continuo
Quale saldatrice scegliere: saldatrice a filo continuo

Saldatrici a filo continuo: produttività è la parola d’ordine

Le saldatrici a filo o a filo continuo, sono forse quelle che hanno una maggiore produttività. Ciò è dato proprio da una bobina di fili che consente dei tempi di saldatura più lunghi (a differenza delle saldatrici ad elettrodo dove, proprio l’elettrodo, si consuma molto velocemente).

Un'altra peculiarità delle saldatrici a filo, è quella di poterle utilizzare con un filo detto "animato". In questo caso, all'interno del filo si trova un gas che protegge il bagno di saldatura evitando la possibile ossidazione provocata dal contatto di questo con l’ossigeno.

Inutile dire che una saldatrice utilizzata con filo animato è sprecata se utilizzata all'esterno dove, una semplice folata di vento, porterebbe il gas lontano dal bagno di saldatura. Se lavorare il ferro è il tuo principale hobby, una saldatrice a filo potrebbe essere sicuramente una buona scelta.


 

Quale saldatrice scegliere: saldatrice Tig
Quale saldatrice scegliere: saldatrice Tig

Saldatrice Tig: per i lavori di precisione

I modelli che abbiamo visto fino ad ora, si prestano per un uso hobbystico. Il discorso è, invece, un po’ diverso per la saldatrice TIG. In questo caso, per ottenere una saldatura di ottima qualità bisogna avere una certa esperienza. Ma come funziona la saldatrice TIG? La TIG si avvale di un elettrodo di tungsteno che, portato ad elevate temperature dalla torcia, si scioglierà andando a costituire il materiale d’apporto per la saldatura. Riconoscere una saldatura tig, da un altri tipo di saldatura risulta anche facile: il cordone di saldatura è infatti molto più preciso. Per intenderci, è come se delle monetine fossero messe ordinatamente una accanto all'altra accavallandosi per metà.


 

Quale saldatrice scegliere
Quale saldatrice scegliere

Hai deciso quale saldatrice scegliere?

A questo punto non sai quale saldatrice scegliere? hai più confusione che altro? Allora facciamo un breve riepilogo. Se ti diletti a fare delle riparazioni elettriche, allora quello che cerchi è una saldatrice a stagno. Questa tipologia, molto utile da avere in casa, è anche super economica: con 10 € potresti acquistarne una.

Se invece il tuo hobby è la lavorazione del ferro, i modelli a cui devi rivolgerti sono altri. La migliore per i principianti è sicuramente la saldatrice ad elettrodo o MMA. Tra tutte, quella che a nostro avviso ha un ottimo rapporto qualità/prezzo è la Telwin Force 165 che ti fornisce un kit completo per iniziare a fare i tuoi lavori in ferro.

Se realizzi diversi lavori in ferro e, anzi, il tuo hobby sta quasi diventando un lavoro, potresti optare per una saldatrice a filo continuo: grazie alla bobina di filo il tuo lavoro non sarà interrotto sul più bello.

Per saldature di precisione, che richiedono anche una certa maestria, la scelta ideale è la saldatrice TIG.

Adesso che conosci, a grandi linee, le tipologie di saldatrice, non ti resta che valutare attentamente le tue esigenze e fare la tua scelta.

Per avere maggiori informazioni sui prezzi e le migliori marche, visita il sito saldatrice-top.com.

 

Vota questo articolo
0 Commenti
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su