Pacciamatura giardino fai da te: come praticarla

"La pacciamatura giardino fai da te può essere praticata per limitare la crescita di erbacce, ma anche per suddividere gli spazi del tuo giardino"

0
Casa e fai da te
29/06/2017
Pacciamatura giardino fai da te: come praticarla

La pacciamatura giardino è un'alternativa al prato verde o al prato fiorito che può mettere alla prova la creatività, può essere quella di gestire gli spazi di un giardino fai da te praticando il metodo della pacciamatura.

Un esempio tra tutti potrebbe essere quello di suddividere gli spazi del giardino in parti di forme geometriche (quadrati, rettangoli e cerchi) creando una colorata successione tra zone coltivate e percorsi di attraversamento.

È possibile infatti creare piccoli sentieri e percorsi con alcuni materiali praticando la pacciamatura, una tecnica che consiste nel ricoprire il terreno con materiali organici o inerti con lo scopo principale di limitare la crescita di erbacce.

Tra i materiali che possono essere utilizzati per praticare la pacciamatura ricordiamo:

  • la corteccia degli alberi,

  • le foglie secche o la paglia

  • l'argilla espansa

  • il materiale bioplastico

  • le pietre o ciottoli o materiali inerti

Questa tipologia di materiali senza alcun dubbio sono abbastanza economici, ma hanno lo svantaggio che durante il periodo invernale, possono far diventare il terreno fangoso e poco percorribile.


 

La pacciamatura giardino utilizzando il telo per pacciamatura
La pacciamatura giardino utilizzando il telo per pacciamatura

La pacciamatura giardino utilizzando il telo per pacciamatura

Uno dei metodi più utilizzati per mantenere e curare le aree verdi ornamentali evitando la crescita di erbacce può essere quello di adoperare il telo per pacciamatura.

Questo metodo evita infatti che le erbe spontanee possano emergere tra i materiali usati per pacciamare.

La tecnica consiste nello stendere un telo per pacciamatura (di solito di colore verde/grigio scuro) sopra la zona che si intende pacciamare. Dopo averlo steso, bisognerà, praticare dei fori in corrispondenza delle piante che si vorranno far fuoriuscire dal telo.

Solo in seguito potrà essere fissato momentaneamente il telo pacciamatura con dei picchetti o con dei sassi. Successivamente si dovrà provvedere a stendere il materiale scelto sul telo pacciamante.

Si predilige scegliere un telo per pacciamatura in tessuto non tessuto (TNT), che sia traspirante, in modo da evitare la creazione di ristagni d'acqua o di zone asfittiche.

Questa tipologia di telo copre il terreno, ma evita che i raggi solari raggiungano i semi delle erbe, evitando quindi la germinazione delle malerbe, pur mantenendo la traspirazione del terreno.


 

Pacciamatura giardino e creatività
Pacciamatura giardino e creatività

Pacciamatura giardino e creatività

Come già detto in precedenza, pur praticando la pacciamatura giardino è probabile che nelle zone in cui viene effettuato il calpestio, sopratutto durante il periodo invernale, il terreno sottostante possa diventare fangoso e poco percorribile.

Un modo per evitare questo problema potrebbe essere quello di utilizzare i materiali solo per definire gli spazi destinati alle aiuole, prediligendo per i sentieri materiali che possano durare nel tempo, che non siano particolarmente difficili da installare, facili da pulire e facilmente percorribili.

Possono essere da esempio il lastricato in pietre naturali o sintetiche o i mattoni autobloccanti.

Altra opzione per la realizzazione dei vialetti potrebbe essere quella di acquistare degli stampi per piastrelle in plastica che permettono di creare piastrelle con delle colate di calcestruzzo.

Per dare infine un ultimo tocco sia alle zone calpestabili, che alle aiuole potrebbero essere impiegate delle bordure, disponibili in commercio di vari materiale e colori.

Le alternative al prato per realizzare il giardino dei sogni sono molte.... basta scegliere!!!

Vota questo articolo
0 Commenti
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su