Come risparmiare energia elettrica con lavatrice e asciugatrice

"Risparmiare energia a casa è possibile! L'importante è adottare una serie di comportamenti quotidiani, che possono incidere in maniera significativa nel consumo di energia"

0
Elettrodomestici
02/07/2015
Come risparmiare energia elettrica con lavatrice e asciugatrice

Risparmiare energia a casa è possibile!

L'importante è adottare una serie di comportamenti quotidiani, che possono incidere in maniera significativa sia nel consumo di energia, che sui soldi spesi in bolletta.

L'uso razionale dell'energia elettrica a casa evitando gli sprechi non solo contribuisce a salvaguardare l'ambiente, ma permette di risparmiare denaro.

Il consumo energetico degli elettrodomestici incide sulle famiglie italiane per circa il 75% sulla bolletta.

In media, si possono ridurre del 30-50% i consumi dei piccoli e grandi elettrodomestici grazie a piccoli accorgimenti sulle modalità di utilizzo o sull’acquisto di prodotti ad alta efficienza energetica.

È utile quindi imparare a riconoscere l’etichetta energetica, che consentirà prima dell'acquisto di conoscere l'effettivo consumo di un elettrodomestico.

Successivamente, per evitare di utilizzare gli apparecchi in maniera non corretta si dovranno seguire alcuni consigli utili.

Risparmiare con l'asciugatrice
Risparmiare con la lavatrice

Risparmiare energia con l'uso della Lavatrice

Per quanto riguarda l'acquisto di una lavatrice, oltre al consiglio valido di comprare un modello a basso consumo, è importante, se possibile, collegarla a uno scaldacqua o a una caldaia a gas in modo da non far utilizzare il motore elettrico interno per il riscaldamento dell’acqua. Questa scelta consente infatti di non far lievitare i consumi energetici, garantendo un risparmio, che in alcuni casi può arrivare fino al 50%.

Nel quotidiano, inoltre, è importante utilizzare la lavatrice sempre a pieno carico, limitando anche l'uso del “mezzo carico", in quanto il consumo di energia non corrisponde realmente alla metà del pieno carico.

Se non strettamente necessario, cercare di fare a meno dei lavaggi a temperatura altissima. La maggior parte dell’energia assorbita dalla lavatrice durante il lavaggio, infatti, serve a riscaldare l’acqua e un programma a 60° può far risparmiare il 30% di elettricità rispetto ad programma da 90°.

Non eccedere nella quantità di detersivo: le dosi devono essere fatte in funzione alla quantità di bucato, del livello di sporco (per ogni kg di biancheria si usano 25 ml di detersivo)

Non impostare il prelavaggio a meno che la biancheria non sia davvero sporca. Questa funzione infatti raddoppia il consumo dell’acqua e aumenta di 1/3 quello dell’elettricità.

In alternativa, si può fare il bucato “a freddo”, avviando la lavatrice per 10 minuti, successivamente spegnere per almeno un’ora lasciando così i panni in ammollo. Quindi proseguire il lavaggio normalmente.

Ricordarsi inoltre di pulire il filtro frequentemente, in quanto il calcare e le impurità possono ostacolare il defluire dell'acqua, oltre che il cassetto del detersivo per evitare la formazione di incrostazioni.

A seconda del proprio contratto di fornitura elettrica si possono programmare i lavaggi a tariffa agevolata nelle ore notturne, durante il fine settimana o comunque nei momenti in cui il costo dell’energia è inferiore.

Risparmiare con l'asciugatrice
Risparmiare con l'asciugatrice

Risparmiare energia con l'uso dell'asciugatrice

Le case di oggi, sono dotati di asciugatrice elettrica, comoda soprattutto per chi vive in città o ha poco spazio per stendere i panni. Attenzione però, il consumo energetico è altissimo, si consiglia di ridurre l’uso di questo elettrodomestico al minimo!

L’asciugatrice può costare più di 200 euro l’anno in elettricità. Per questo motivo, meglio valutare attentamente la convenienza dell’acquisto e preferire sempre l’asciugatura con lo stendino.

Fondamentale è sempre la classe energetica dell’asciugatrice: può avere un prezzo maggiore, ma il suo costo si ammortizza in meno di un anno.

Si consiglia di utilizzarla esclusivamente nei casi in cui ci sia veramente bisogno. Ovviamente quando le condizioni lo permettono è consigliato stendere i panni al sole o su uno stendipanni all’interno dell’appartamento.

Usarla sempre a pieno carico facendo attenzione ad utilizzare sempre la centrifuga della lavatrice prima di mettere i vestiti nell'asciugatrice in quanto riduce l’acqua da eliminare ed rende veloce l’asciugatura.

Provvedere dopo ogni asciugatura a pulire filtro e vaschetta in quanto migliora l’efficacia dell’apparecchio.

La funzione antipiega può essere dispendiosa: valutare bene se attivarla o meno.

In commercio si trovano modelli dotati di programmi a base di aria fredda, che consentono di risparmiare, in quanto evitano il ciclo completo di asciugatura, sono ideali per la biancheria per la casa e per i capi poco usati.

Infine, si ricorda che il miglior modo per risparmiare sulle bollette è quello di avere attivato una tariffa luce conveniente, programmando l'asciugatrice nelle ore notturne, durante il fine settimana o comunque nei momenti in cui il costo dell’energia è inferiore.

Vota questo articolo
0 Commenti
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su