Insonnia: cause e rimedi senza l'assunzione di farmaci

"Non riuscire a dormire causa non pochi problemi. Ecco alcune cause e alcuni rimedi che evitando l’assunzione di farmaci "

3
Benessere
14/08/2015
Insonnia: cause e rimedi senza l'assunzione di farmaci

Quanto è fastidioso non riuscire a dormire nonostante si abbia il bisogno fisiologico di farlo? Coloro che riscontrano problemi di sonno possono passare notti intere senza dormire o appisolarsi solo per qualche minuto e continuare a girarsi nel letto per i resto del tempo.
Quando il problema si limita ad una sola notte non ci sono conseguenze particolarmente negative, ma non riposare per molte notti di seguito può portare a seri problemi, sia fisici che psichici. 
L'insonnia si definisce transiente quando dura meno di una settimana, in questo caso la causa dell'insonnia potrebbe essere lo stress o il cambio di ambiente.
Si definisce acuta quando chi ne soffre ha problemi di sonno a breve termine (può durare da una notte ad alcune settimane). È causata spesso da disagio dovuto ad una situazione forte ed improvvisa e può essere collegata con un singolo evento specifico.
L'insonnia più grave, è l'insonnia cronica che si manifesta quando una persona ha insonnia persistente almeno 3 notti la settimana per 1 mese o più. Può essere causata da molti fattori e spesso si presenta con altri problemi di salute. Le cause comuni dell’insonnia cronica sono spesso la depressione, lo sforzo cronico e il dolore. Può essere una patologia e quindi, in tal caso, sarebbe bene recarsi dal proprio medico curante per analizzare la situazione e valutare se fare degli accertamenti.  
Dunque, se ci troviamo a dover affrontare questo problema e ci rendiamo conto che la nostra insonnia non è cronica, la prima cosa che dobbiamo fare è cercare di capire quali potrebbero essere le cause e da cosa potrebbero derivare. Preoccupazioni, incertezze, ansia, stress, impegni di lavoro possono esserne la causa. Ad ogni modo, se questo è un problema che ci tormenta è inutile cercare di auto-convincersi ad addormentarci! Più pensiamo alla nostra insonnia e ai problemi che dovremo inderogabilmente portare a termine durante la giornata successiva, minori saranno le possibilità di riuscire ad addormentarci. 
Se siate stressati dovete cercare di tenere lo stress lontano dalla camera da letto per riuscire a dormire. Facile a dirsi... difficile a farsi!!!
Se l'insonnia è cronica o acuta e soffrite di depressione, la cosa migliore da fare è chiedere aiuto innanzitutto a chi ci sta accanto (familiari, amici). Parlarne e condividere i problemi con le persone più care potrebbe essere la soluzione.
Nel caso in cui non doveste riscontrare alcun beneficio il consiglio è quello di contattare il vostro medico, che vi indicherà il modo migliore per superare questo problema. 

 

insonnia: rimedi
Insonnia: rimedi

I rimedi per evitare l'insonnia

Le cause dell'insonnia si annidano a volte anche nei nostri piccoli e sbagliati gesti quotidiani. Ecco qualche piccolo e facile consiglio da mettere in pratica che potrebbe aiutarvi a gestire il problema:

  • cercare di non dormire durante il giorno e avere un regolare ciclo sonno-veglia, significa alzarsi presto la mattina e  non andare a letto troppo tardi;
  • fare attività fisica durante la settimana. È assolutamente importante non fare attività fisica la sera perché potrebbe avere effetti attivanti e ritardare così l'inizio del sonno;
  • avere un'alimentazione sana, ma soprattutto evitare cibi pesanti a cena;
  • assicurarsi che l'ambiente in cui si dorme sia idoneo al riposo e quindi che non ci sia troppo caldo o troppo freddo e sia completamente al buio nel caso in cui ci desse fastidio la luce. La cosa però più importante è quella di evitare di usare la nostra stanza da letto per fare altro come ad esempio, studiare, giocare o guardare la televisione;
  • Evitare di bere caffè nel tardo pomeriggio e comunque evitarlo anche durante la giornata poiché causa degli effetti eccitanti sul sistema nervoso periferico e sul sistema cardiocircolatorio. Chiariamo poi che non solo il caffè contiene la caffeina; è presente anche nel tè, in tutte le bevande a base di coca-cola o pepsi, ed anche negli energy drink (la red bull). Una possibile causa dell'insonnia potrebbe essere tranquillamente quella di bere una di queste bevande nelle ore immediatamente precedenti a quella di cui di solito andiamo a dormire.

E se, nonostante tutti questi accorgimenti, riuscire a dormire è ancora un'impresa, la cosa da non fare assolutamente è guardare l'orologio e fare i calcoli delle poche ore in cui ci siamo appisolati o di quelle che ci restano prima di doverci alzare. 
In tutti i casi ci sono delle piccole abitudini che potrebbero aiutarvi a conciliare il sonno, ad esempio:

  • bere del latte tiepido prima di andare a dormire. Il latte contiene il triptofano che è un sedativo naturale;
  • attuare tecniche come esercizi di rilassamento come yoga e meditazione;
  • fare un bel bagno caldo sempre prima di coricarsi.

 

evitare l'isonnia: le tisane rilassanti
Evitare l'isonnia: le tisane rilassanti

I rimedi naturali per evitare l'isonnia: le tisane rilassanti

Esistono poi alcuni rimedi naturali molto noti che aiutano a trattare l’insonnia evitando l’assunzione di farmaci sedativi e sonniferi, alcuni esempi erboristici li troviamo nella preparazione di ottime tisane rilassanti a base di:

  • valeriana (che ha proprietà sedative e calmanti);
  • camomilla (che ha effetti blandamente sedativi);
  • lavanda (che è un antidepressivo, tranquillizzante, equilibrante del sistema nervoso ); 
  • luppolo (che ha proprietà ipnogoghe);
  • passiflora (che ha proprietà sedative del sistema nervoso,tranquillanti, ansiolitiche, antispastiche), 
  • biancospino (che svolge un'azione sedativa sul sistema nervoso centrale);
  • tiglio (che ha proprietà calmanti nei confronti di stati d'ansia). 

Possiamo trovare gli estratti di queste piante per fare tisane rilassanti in erboristeria o comprare le tisane già pronte al supermercato. 
Esistono poi tisane rilassanti che mettono insieme gli estratti di più erbe per aiutare chi soffre di insonnia a conciliare il sonno. Al supermercato possiamo trovare le tisane rilassanti della “sogni d'oro” a base di passiflora, camomilla, melissa e biancospino. In una confezione ci sono 20 filtri e il suo prezzo è di circa 3 euro.
Oppure ancora le tisane rilassanti della “pompadour” con radice di valeriana e melissa. Ogni confezione contiene 18 bustine e il suo prezzo varia dai 2 ai 3 euro.

 

Vota questo articolo
3 Commenti
  • 1 anno fa
    Antonio Campanella
    Questi rimedi sono da provare. Non si sa mai....
    Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.
  • 1 anno fa
    Marina Autieri
    Soffro di insonnia da un po' di anni. E' davvero difficile riuscire a riposare con serenità la notte. Tanti di questi rimedi io li ho provati e posso dire che alcuni funzionano. Altri non li conoscevo, ma certamente li proverò...
    Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.
    • 1 anno fa
      Elisabetta Maria Vitale
      Anche io alcuni li conoscevo. Qui ce ne sono anche tanti altri che vorrei provare...
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su