Come si pulisce l'argento: rimedi e soluzioni fai da te

"La domanda come si pulisce l'argento può sembrare strana. Però esistono molti metodi per farlo in maniera corretta. Eccone alcuni"

0
Casa e fai da te
21/02/2017
Come si pulisce l'argento: rimedi e soluzioni fai da te

I prodotti in argento quali servizi di posate o piccoli oggetti hanno ed hanno avuto anche nel passato un loro fascino particolare. Il problema dell'argenteria antica o moderna è che a contatto con l'aria, si ossida si annerisce per l'azione esercitata dall'acido solfidrico. Così ha bisogno di essere lucidata regolarmente affinché conservi la sua naturale brillantezza.

 

Come si pulisce l'argento: il bianco di Spagna
Come si pulisce l'argento: il bianco di Spagna

Come si pulisce l'argento: il bianco di Spagna

Per pulire l'argento esistono molti metodi validi, ma i cultori dell'argenteria antica e le padrone di casa più esperte usano per ottenere i risultati migliori il Bianco di Spagna, che altro non è che polvere di gesso. Questo prodotto, ovviamente, non è per niente tossico e poco costoso, si può acquistare presso i colorifici. Si usa mettendolo in un contenitore di ceramica come una tazza e si fa un tampone con una stoffa morbida. Bagnando il tampone con poca acqua si immerge nella polvere e si sfrega l'oggetto di argento che si desidera pulire. A questo punto si deve lasciare asciugare e si deve ripulire con un panno che non lasci pelucchi. L'argento così è tornato alla sua naturale e duratura brillantezza. Esistono procedimenti più pratici di questo appena descritto, ma questo metodo è molto apprezzato da chi ci tiene a conservarla veramente al meglio.



 

Pulire l'argento con pasta, schiuma o crema
Pulire l'argento con pasta, schiuma o crema

Pulire l'argento con pasta, schiuma o crema

Se si devono pulire o lucidare dei pezzi cesellati in argento ovviamente ci si deve servire al posto del panno di una spazzola con setole abbastanza dure. Per una pulitura più facile di questo metallo prezioso si possono usare i prodotti che si trovano in commercio in pasta, schiuma o crema. In questo caso si deve stendere la sostanza sulla superficie con una spugnetta non abrasiva e strofinare leggermente. Dopo un pochino il pezzo di argenteria si deve sciacquare con acqua affinché non rimangano residui.



 

Come si pulisce l'argento con il pulitore liquido o rapido
Come si pulisce l'argento con il pulitore liquido o rapido

Come si pulisce l'argento con il pulitore liquido o rapido

Un prodotto per pulire l'argento ancora più semplice da usare è il pulitore liquido (indicato particolarmente per i pezzi cesellati), questo prodotto sporca le mani, quindi è necessario l'uso dei guanti rigorosamente non di gomma. È indispensabile un risciacquo molto accurato e comunque questo prodotto non danneggia l'argento.

I prodotti di pulitura utilizzati dagli argentieri, invece contengono sostanze antiossidanti che rallentano la formazione della patina e mantengono l'argento lucido. La brillantezza così ottenuta fa a pugni con le caratteristiche proprie di questo metallo soprattutto quando è antico.

Esistono in commercio dei prodotti liquidi confezionati (pulitore rapido per argento) che potrebbero essere adatti per le posate. Il procedimento è semplice. Basta versare all'interno di un recipiente stretto e profondo il contenuto del flacone. Si procederà poi all'immersione solo per pochi secondi dell'oggetto da pulire e si risciacquerà in abbondantemente acqua: il risultato sarà ottimo. Il pulitore rapido può essere riutilizzato più volte. Con questo metodo bisogna far un po' di attenzione in quanto il liquido è corrosivo ed un uso prolungato potrebbe intaccare l'argenteria.

In commercio sempre per lo stesso fine si trovano panni, guanti e ovatta impregnati di prodotto antiossidante che puliscono molto bene l'argento. Questa tipologia di prodotti sono molto facili da adoperare e si possono usare anche quotidianamente.

Le bombolette spray spargono un velo trasparente di vernice che protegge dall'ossidazione e va applicata dopo la lucidatura e l'asciugatura però solo nel caso in cui questi oggetti di argento non vengano usati per l'alimentazione.


 

Come si pulisce l'argento con rimedi casalinghi
Come si pulisce l'argento con rimedi casalinghi

Come si pulisce l'argento con rimedi casalinghi

  • Bicarbonato. Un rimedio casalingo per lucidare dei pezzi in argento può essere quello di utilizzare il bicarbonato. Lo si può strofinare a secco sia con le mani che con un panno di cotone morbido. Si può provare anche a bagnare un po l'oggetto e strofinarlo utilizzando una quantità di bicarbonato sufficiente alla sua pulizia. Una volta terminata questa operazione, basterà lucidare bene e con un panno di cotone morbido e asciutto la superficie. Si può inoltre inoltre utilizzare il bicarbonato sciogliendolo in acqua (1 cucchiaio per ogni litro d'acqua), portandola a ebollizione. Dopodiché, in base del grado di ossidazione, immergere per qualche secondo l'oggetto. Lucidare infine con un panno morbido.

  • Dentifricio. Un altro rimedio casalingo può essere quello di utilizzare il dentifricio. Premurarsi di cospargere il dentifricio con le dita per alcuni minuti sull'oggetto da pulire. Lasciare riposare per 2-3 minuti e rimuovere la patina con dell'acqua tiepida. Se necessario, ripetere nuovamente l'operazione.

  • Sale e alluminio. Anche con il sale e l'alluminio si possono lucidare gli oggetti in argento tramite il processo elettrochimico che porta all'eliminazione della patina di ossido. Procurare un recipienti di alluminio usa e getta. Riempirlo con acqua tiepida e 1-2 cucchiaini di sale da cucina. Mescolare e immergervi gli oggetti in argento per qualche ora. Infine asciugare e strofinare con un panno morbido.



 

Pulire o lucidare l'argento
Pulire o lucidare l'argento

Conclusioni per pulire o lucidare l'argento

Si deve considerare infine che il fascino dell'argento è dato anche dalla patina prodotta dal tempo, quindi, prima di decidere di ri-argentare un pezzo è sicuramente utile provare a pulirlo con il Bianco di Spagna così da poterne valutare il suo aspetto. Se il risultato ottenuto non piace ci si può rivolgere ad un argentiere di fiducia che provvederà con speciali spazzole rotanti all'eliminazione dell'ossidazione e alla conseguenziale ri-argentatura.

 

Vota questo articolo
0 Commenti
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su