Che tipi di vetro per finestre e infissi scegliere?

"Scegliere tipi di vetro per finestre e infissi di qualità aumenta l'efficienza energetica di un edificio. Ecco le tipologie di vetro che possono essere montate nelle finestre"

0
Casa e fai da te
20/06/2016
Che tipi di vetro per finestre e infissi scegliere?

Gli infissi, sono degli elementi essenziali e indispensabili per isolare la propria abitazione dagli agenti atmosferici, dal freddo dell’inverno e dal caldo dell'estate. Gli stessi hanno la funzione di isolare l'abitazione per favorirne il clima interno, e il conseguente risparmio energetico per il suo riscaldamento/raffreddamento.
La sostituzione degli infissi di certo comporterà una spesa economica non irrisoria, ma che con una giusta scelta del prodotto e dei materiali andremo a recuperare con il passare degli anni, dato che è un acquisto intelligente e soprattutto duraturo nel tempo.

Gli aspetti che vanno tenuti in conto nella scelta dei nuovi infissi sono:

  • il tipi di vetro per finestre e infissi (doppia camera, tripla camera, ecc).

  • l tipo di apertura (battente, scorrevole, ribalta);

  • il materiale (legno, alluminio, PVC, combinati);

In questa guida, parleremo dei  tipi di vetro per finestre e infissi che possono essere utilizzati nei vostri infissi.

 


Tipologie di vetri per serramenti
Tipologie di vetri per serramenti

I tipi di vetro per finestre e infissi

Il vetro negli infissi assume un ruolo parecchio importante, la sua funzione è quella di assicurare elevate prestazioni in termini di risparmio energetico e isolamento termico/acustico dell’ambiente in cui viene installato l’infisso.
Il tipo più diffuso ed economico è di certo il vetro singolo, che ha una dispersione di calore del 30-40% circa e non ha alcun tipo di isolamento particolare. Questa tipologia di vetro, una volta installato nell’abitazione, può comportare una spesa abbastanza elevata sia per il riscaldamento che per il raffreddamento della casa, dato che è un pessimo isolante.

 


Tipologie di vetri per infissi
Tipi di vetro per finestre e infissi

Oggi il mercato propone diverse tipologie di vetri per finestre dalle prestazioni elevate

Vetrocamera

Il vetro per infissi più comune che si utilizza negli infissi odierni è il vetrocamera. È costituito da due lastre di vetro opportunamente distanziate tra di loro con dei distanziatori in alluminio, che hanno la funzione di realizzare appunto una camera tra le due lastre, riempita di aria secca per prevenire la formazione di umidità. In casi in cui ci sia bisogno di un eventuale isolamento termico (come ad esempio le case di montagna), l’aria che c’è nella camera (quindi tra le due lastre di vetro) viene completamente tolta per fare posto ad un gas inerte, che ha la funzione di aumentare l’isolamento termico riducendo la trasmittanza termica del vetro.
Per riempire le camere in genere viene utilizzato l’argon, che è un gas non tossico, inodore e con un prezzo molto basso, o diversamente può essere utilizzato il kripton che ha delle prestazioni maggiori nell’isolamento termico ed un prezzo più elevato.
Il mercato offre diverse varianti dei vetrocamera, si possono trovare infatti a singola camera, a doppia camera o a tripla camera sempre riempiti con gas inerti (non reagiscono con altre sostanze) come argon o kripton che avranno una maggiore resa termica che varia in base al numero di camere.

 

Vetrocamera bassi emissivi

I vetrocamera bassi emissivi, sono dei vetri con la stessa struttura dei vetrocamera tradizionali e che possono avere una o più camere.
La cosa che li differenzia dai comuni vetro camera è il fatto di essere dotati di un particolare trattamento (la parte interna del vetro viene trattata con ossidi metallici) che ne riduce la dispersione termica. Il rivestimento che viene applicato sul vetro è sottile ed invisibile. Il prezzo di questo tipo di vetri è nettamente superiore rispetto ai vetrocamera tradizionali, ma grazie all’isolamento termico che può variare da 30 al 50% permettono di risparmiare sul riscaldamento di casa.

 

Vetro per finestre con rivestimento riflettente

Per ambienti dove il clima è piuttosto caldo si può optare per un vetro con rivestimento riflettente. Questo tipo di vetro appunto viene rivestito con un sottile strato metallico che ha la funzione di riflettere le radiazioni solari e riduce dunque il calore che ne scaturisce all’interno dell’abitazione.
Questa tipologia permette un notevole risparmio sui costi di climatizzazione della casa, ma riduce notevolmente l’ingresso della luce naturale quindi è consigliato per zone particolarmente calde.

 


Incentivi per la sostituzione e cambio di infissi
Incentivi per la sostituzione e cambio di infissi

Incentivi per la sostituzione e cambio di infissi

Il cambio di infissi in un'abitazione può portare ad avere una detrazione fiscale fino al 65% grazie alla legge finanziaria.
È possibile infatti ottenere il bonus del 65% delle spese per interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.
Qui puoi leggere tutti i bonus ammissibili al finanziamento.

 

Vota questo articolo
0 Commenti
Per commentare devi registrarti o effettuare l'accesso.

Like Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Riempi il form col tuo indirizzo mail e sarai automaticamente iscritto.

Torna su